Ciro Immobile, un esempio da seguire. La definizione degli obiettivi è l’inizio del successo

Nei giorni scorsi Ciro Immobile ha reso pubblico il suo obiettivo: superare il record dei goal del Supercannoniere Gonzalo Higuain (37) diventando il nuovo punto di riferimento per tutti i calciatori professiinisti e non solo.

Ciro Immobile ha definito un obiettivo chiaro e ambizioso e questo è il primo passo verso il successo. Il fatto che ad oggi, l’attaccante della Lazio, abbia già realizzato 17 goal è la dimostrazione concreta di quanto creda fortemente nel raggiungimento dell’obiettivo

Quello che sta vivendo Immobile, ci permette di riflettere sull’importanza degli obiettivi e sulle diverse strategie che possono essere messe in atto per raggiungerli.

Nello sport, come in altri ambiti fortemente competitivi, si parla spesso di goal setting. Il Goal Setting è la strategia che viene utilizzata per aiutare a raggiungere risultati importanti. Questa tecnica consiste nell’individuazione e pianificazione dei propri obiettivi.

La definizione degli obiettivi può essere considerata come la leva motivazionale per un calciatore, la spinta ad agire per raggiungere il massimo.

Diversi studi hanno mostrato come la definizione degli obiettivi agisce e migliora su molteplici aree come ad esempio:

La concentrazione relativamente alle cose considerate importanti dall’atleta

L’impegno e l’energia nella propria attività

La tenacia ovvero facilita lo sforzo prolungato nel tempo

L’apprendimento e il problem solving

Gli obiettivi possono nascere da un sogno come quello di superare il record di goal e diventare il più grande Supercannoniere della storia del calcio, proprio come vuole fare Ciro Immobile.

Nel calcio, come in tutti gli sport di squadra, possiamo identificare due tipologie di obiettivi.

Un primo tipo sono gli Obiettivi di squadra.

Sono gli obiettivi legati al risultato finale di una partita o di una stagione sportiva. Questi solitamente vengono definiti dall’allenatore o dalla società e condivisi con la squadra.

Oltre agli obiettivi di squadra è fondamentale stabilire gli obiettivi personali che sono strettamente legati alla propria performance e alle proprie capacità.

Sono questi che ci permettono di lavorare in un’ottica di miglioramento continuo in quanto legati alle proprie caratteristiche e capacità e non a fattori esterni.

A livello didattico gli obiettivi devono avere cinque caratteristiche per essere definiti tali: la misurabilità, la raggiungibilità, la positività, il tempo e il controllo.

Nel dettaglio un obiettivo dev’essere:

Misurabile

ovvero quantificabile, essere espresso con un numero. L’esempio di Ciro Immobile è chiaro. Il suo obiettivo è assolutamente misurabile: raggiungere e superare i 37 goal di Higuain.

Raggiungibile

L’obiettivo deve essere raggiungibile. Cosa significa? Che sia umanamente realizzabile. Avere a disposizione tutte le risorse necessarie per portarlo a compimenti e, ae non si dispongono, la possibilità di reperirle.

Espresso in termini positivi

L’esempio più classico è “non perdere”. Questo obiettivo, espresso in positivo diventa “ottenere un risultato utile”

Espresso nel tempo

Occorre definire un arco temporale entro il quale si vuoke raggiungere l’obiettivo. Fondamentale per capire, strada facendo, secsono in linea con le aspettative o se devo modificare qualcosa nella srrategia di attuazione.

Controllo

Il raggiungimento dell’obiettivo deve poter dipendere da me e da nessun altro. Fare 15 goal dipende da me. Fare 15 presenza.

Per ogni calciatore, quindi, è importante porre il proprio focus sugli obiettivi personali perché solo esprimendo le proprie qualità al massimo potrà contribuire al successo di tutta la squadra.

Proprio come sta facendo Ciro Immobile che con i suoi 17 goal sta facendo sognare tutta la Lazio e i propri tifosi.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *